Cosa passa sotto le cose

Passa l’acqua sotto i ponti.

Passano le ombre sulla schiena dei monti

Passa la gente come un fiume in piena.

L’inverno porta sotto la primavera.

Passa lo scorpione sotto la sabbia.

Passa il gesso sulla lavagna.

Passa il sapone sotto la spugna.

Si sdraia il nonno sotto l’albero della prugna.

Passano veloci le belle giornate.

Passano le bambine con le guance arrossate.

Passano le pecore sotto il bastone.

Passa il grano sotto il trattore.

Passano le ore distese a cantare.

Passa il mezzogiorno sotto le campane.

Passano i bimbi con le nere fionde.

Passa il vento sotto le fronde.

Passano i clown e la tigre mansueta.

Passa il leone sotto la frusta inquieta.

Passa un brivido sotto il pelo arruffato

Passa la voglia di mangiare il gelato.

Passano i transatlantici e le portaerei

Passano sotto l’acqua le onde dei remi.

Passano i bagnini sui loro pattini,

ci passano accanto i cavalli marini.

Passa l’incenso sotto il chierichetto.

Si passano gli uccelli le briciole del banchetto.

Passa il ladro sul davanzale sotto il tetto

Mi è passata la voglia di fare un dispetto.